CONTESTECO: PREMIATI I GREEN TEAM DELLE SCUOLE SUPERIORI - APPUNTAMENTO ORA ALLA RE BOAT RACE DI SETTEMBRE

CONTESTECO: PREMIATI I GREEN TEAM DELLE SCUOLE SUPERIORI - APPUNTAMENTO ORA ALLA RE BOAT RACE DI SETTEMBRE.Giovedì 7 Maggio alle ore 16.30, alla presenza del Presidente del Municipio ROMA IX ANDREA SANTORO, della Preside dei LICEI MAJORANA FAUSTA GRASSI e del Vice Preside ALESSANDRO REALE in rappresentanza del LICEO ARTISTICO ENZO ROSSI, sono stati assegnati: 

il TROFEO REGIONE LAZIO

il TROFEO RILEGNO 

e il TROFEO LE SQUISIVOGLIE,

ai GREEN TEAM che hanno partecipato al progetto CONTESTECO il concorso di design sostenibile + eco del web per le Scuole Superiori di Roma e Lazio sposandone pienamente lo spirito ambientalista e sportivo. 

Si conclude CONTESTECO il concorso di design sostenibile per le Scuole Superiori e riparte la RE BOAT RACE, la regata riciclata

Si conclude CONTESTECO il concorso di design sostenibile per le Scuole Superiori e riparte la RE BOAT RACE, la regata riciclata GIOVEDI' 7 MAGGIO 2015 - ore 16.30 
Vicolo 88 - Viale America 18, 
si conclude CONTESTECO il concorso di design sostenibile + eco del web per le Scuole Superiori di Roma e Lazio e si apre la stagione delle attività della RE BOAT RACE, la regata riciclata, quest'anno alla Sua VI edizione. 

CONTESTECO il concorso di design sostenibile + eco del web si conclude con le premiazioni dei Green School Team che hanno partecipato e apre la stagione delle attività di RE BOAT RACE, la regata di imbarcazioni costruite con materiali di recupero e riuso nell'ottica del riciclo.

L’iniziativa, che ha il sostegno e il patrocinio della REGIONE LAZIO Direzione Regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, era rivolta alle Scuole Superiori di Roma e del Lazio e dedicata ai ragazzi che con l’aiuto dei docenti e dei tutor coordinati dall'Asociazione SUNRISE 1 e dalla Società di Design Sostenibile RIKREA, hanno potuto ideare, progettare e costruire una recycled boat con materiali di scarto e a impatto zero
Il concorso si rivolgeva a tutte quelle scuole che volevano "sperimentare" e operare sul campo, le capacità tecnico/creative dei propri alunni e professori, progettando, realizzando e ponendo in opera un’imbarcazione con sistema di propulsione definibile come“ecologico” o per meglio dire a “impatto zero”, costruita per il 90% con materiale di recupero, riuso e riciclo.